salta navigazione

Trentino Sociale.it - I servizi sociali in Trentino
Provincia Autonoma di Trento
carattere » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere
Sei qui: Home > Servizi alle organizzazioni > Guida ai servizi > Volontariato > Concessione contributi a ODV e APS per maggiori oneri sostenuti a seguito di emergenza epidemiologica da COVID 19

Concessione contributi a ODV e APS per maggiori oneri sostenuti a seguito di emergenza epidemiologica da COVID 19

Concessione contributi a ODV e APS per maggiori oneri sostenuti a seguito di emergenza epidemiologica da COVID 19

Con la Delibera 1849 del 13 novembre 2020 sono stati individuati, quali destinatari, per l’anno 2020, dell’integrazione finanziaria prevista dall’art. 26, c. 6, della legge provinciale 13 maggio 2020, n. 3, i soggetti privati che gestiscono, a titolo di volontariato, attività e interventi socio-assistenziali o di volontariato sociale in provincia di Trento, in attuazione delle seguenti leggi provinciali e Accordi e che, a causa dell’emergenza COVID19, devono sostenere maggiori oneri per la realizzazione dei medesimi interventi ed attività: - l. p. 13 febbraio 1992, n. 8 e art. 26 della l.p. 29 dicembre 2016, n. 20, con la relativa disciplina transitoria del comma 4; - Accordo di programma tra la Provincia Autonoma di Trento e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali relativo all’anno 2018, in attuazione degli artt. 72 e 73 del d.lgs. 117 del 2017 (Codice del Terzo Settore);

Sono stati altresì approvati i relativi “Criteri e modalità per la concessione ed erogazione delle integrazioni finanziarie previste dall’art. 26, c. 6, della legge provincisle n. 3 del 2020 ai soggetti privati che svolgono, nell’anno 2020, a titolo di volontariato, interventi socio-assistenziali ed altre attività sociali, in attuazione della legge provinciale 13 febbraio 1992, n. 8 e degli Accordi di programma per il volontariato”.

Possono beneficiare dell’integrazione finanziaria le Organizzazioni di volontariato (di seguito denominare OdV) e le Associazioni di Promozione sociale (di seguito denominate APS) che operano per finalità socio-assistenziali e per altre attività di volontariato sociale, aventi i seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda di integrazione finanziaria:

a) essere iscritte al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) o, nelle more della sua operatività, essere iscritte rispettivamente all’Albo provinciale del volontariato previsto dall’art. 3 della l.p. n. 8 del 1992, al Registro provinciale delle APS di cui all’art. 3bis della medesima legge;

b) possedere la sede legale nel territorio della provincia di Trento se finanziate in base agli Accordi con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, oppure possedere nel medesimo territorio, almeno una sede operativa, se finanziate in base alla l.p. 13 febbraio 1992, n. 8 e art. 26 della l.p. 20 del 2016;

c) essere o essere stati affidatari o finanziati dalla Provincia con risorse proprie o con le risorse trasferite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ai sensi dell’Accordo di programma richiamato alla lett. b), per lo svolgimento, nell’anno 2020, a titolo di volontariato, di servizi socioassistenziali e di altre attività con finalità sociali;

d) aver sostenuto o sostenere, nello svolgimento delle attività di cui alla lett. c), a causa dell’adozione delle misure anti-COVID, maggiori spese rispetto a quelle previste o stimate prima dell'adozione dei provvedimenti previsti dall'articolo 3, comma 1, del decreto-legge n. 6 del 2020;

2. Non rientrano nei soggetti previsti nel comma 1 gli Enti di volontariato ed ogni altro soggetto privato e pubblico che operano, anche a titolo di volontariato, sulla base di disposizioni normative o amministrative diverse da quelle citate al comma 2 del precedente art. 2 (es. in base alla legge provinciale 31 ottobre 1983 n. 35, alla l.p. n. 13 del 2007, alla l.p. n. 14 del 1991).

3. Non possono beneficiare dell’integrazione finanziaria prevista dai presenti criteri i soggetti di cui al comma 1 che hanno ottenuto da altro ente ulteriore sovvenzione o rimborso dei medesimi costi generati dall’attuazione delle misure anti-COVID nell’ambito degli stessi servizi, attività ed interventi.

La scadenza per la presentazione delle domande e fissata al 30 NOVEMBRE 2020

Per eventuali informazioni rivolgersi a Giovanna Huber: tel. 0461 493832 - mail: giovanna.huber@provincia.tn.it

MODULISTICA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

A chi posso rivolgermi?

Per sapere a chi puoi rivolgerti per avere ulteriori informazioni e/o richiedere l'attivazione del servizio, seleziona sulla cartina o nel menù a tendina la tua zona di residenza e fai click sul pulsante "Cerca"

cartina comunita di valle Paganella Giudicarie Val di Sole Cembra Rovereto Trento Aldeno Rotaliana KonigsbergCimone Alto Garda e Ledro Vallagarina Garniga Valle dei Laghi Alta Valsugana e Bernstol Altopiani Cimbri Val di Non Valle di Fiemme Bassa Valsugana Primiero General de Fascia

(ultimo aggiornamento: 17/11/2020)

credits | copyright e policy Provincia autonoma di Trento - Servizio politiche sociali 38121 TRENTO (Italy) - Via Gilli, 4 - Centro Nord Tre - tel. +39 0461 493800 - fax 0461 +39 0461 3801 pec: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it C.F. e P.IVA 00337460224