salta navigazione

Trentino Sociale.it - I servizi sociali in Trentino
Provincia Autonoma di Trento
carattere » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere
Sei qui: Home > Servizi alle organizzazioni > Guida ai servizi > Volontariato > ANNO 2019_Contributi per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 117/2019 "Codice del Terzo settore"

ANNO 2019_Contributi per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 117/2019 "Codice del Terzo settore"

Su "ANNO 2019_Contributi per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 117/2019 "Codice del Terzo settore"" vedi anche

News

Terzo Settore: arriva il bando per le attività
ANNO 2019_Contributi per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 117/2019 "Codice del Terzo settore"

.

.

.

In base al Bando, sono finanziabili progetti a rilevanza locale che perseguono 5 obiettivi generali suddivisi a loro volta in ambiti di intervento:

.

1. Porre fine ad ogni forma di povertà:

  • ospitalità notturna ai senza dimora nell'ambito di reti collaborative e di coordinamento tra soggetti pubblici e privati esistenti sul territorio;
  • contrasto alle condizioni di fragilità e di svantaggio della persona, al fine di intervenire su fenomeni di marginalità e di esclusione sociale.

2. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età:

  • promozione della vita attiva, in salute e benessere, delle persona anziane, secondo principi di equità ed inclusività sociale e criteri che tengano conto anche delle diverse condizioni culturali, attitudini e risorse personali e professionali, di efficienza fisica ed intellettuale, nonché dei contesti sociali differenziati di appartenenza, al fine di potenziare l'empowerment personale e di incentivare il senso di responsabilità reciproca e di solidarietà, anche mediante esperienze di scambio inter-generazionale;
  • prevenzione e sensibilizzazione sul tema delle dipendenza di tipo comportamentale (gioco d'azzardo patologico, internet, da sostanze) e da consumo;
  • promozione della salute e del benessere delle persone in situazioni di disabilità, riducendo le disuguaglianze, favorendo processi di rete, affiancando e sostenendo le famiglie nell'accoglienza della disabilità e dell'handicap.

3. Educazione di qualità: promozione di uno stile di vita sostenibile ed inclusivo, di una cultura pacifica e non violenza, e di forme di cittadinanza attiva e globale.

4. Città e comunità sostenibili: promozione dello sport come strumento di inclusione e coesione sociale, di appartenenza alla comunità, di attitudine al rispetto delle regole.

5. Consumo e produzione responsabili: sensibilizzazione verso comportamenti di riduzione dello spreco, comportamenti sostenibili di produzione, consumo e riutilizzo.

Il contributo è pari al 95% della spesa ammessa fino a un massimo riconoscibile per ciascun progetto pari a 40.000 euro, ad eccezione dei progetti riguardanti l'ospitalità notturna delle persone senza dimora per i quali il limite massimo è fissato in 80.000 euro a progetto, nonché degli interventi progetti riguardanti il consumo e la produzione responsabili, per i quali il limite massimo è invece di 20.000 euro.

.

Bando proposte progettuali 2019.pdf (196,83 kB)

MODULISTICA PRESENTAZIONE PROGETTI 2019

LOGHI.odt (640,76 kB)

Le domande di contributo vanno presentate dalle APS ed ODV, iscritte rispettivamente all'Albo del Volontariato o al Registro delle Associazioni di Promozione Sociale tenuto dalla Provincia, tra il giorno 8 e il giorno 28 ottobre 2019 in una delle seguenti modalità:

  • consegna a mano al Servizio politiche sociali, in via Gilli n. 4, 38121 Trento, o agli sportelli periferici provinciali di assistenza e informazione al pubblico del territorio provinciale entro le ore 12 dell'ultimo giorno utile per presentare la domanda;
  • mediante raccomandata con avviso di ricevimento al Servizio politiche sociali entro le ore 24 dell'ultimo giorno utile;
  • alla casella di posta elettronica certificata: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it entro le ore 24 dell'ultimo giorno utile.

E' obbligatorio dotarsi di una posta elettronica certificata (PEC): nella domanda o al massimo entro e non oltre la data del 28 ottobre 2019 dovrà essere comunicato al Servizio politiche sociali l'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell'organizzazione o della forma associativa che rappresenta sulla quale verranno effettuale le comunicazioni inerenti le iniziative previste nel presente bando.

Il progetto deve essere avviato entro e non oltre 30 giorni dalla data di comunicazione del finanziamento del progetto, tutti i progetti finanziati devono concludersi entro e non oltre la data del 30 settembre 2020.

Per informazioni:

Servizio politiche sociali

Ufficio accreditamento, affidamento e relazione con il terzo settore

Tel: 0461/ 492734 (informazioni generali/amministrative) - 493852 (informazioni generali/contabili)

A chi posso rivolgermi?

Per sapere a chi puoi rivolgerti per avere ulteriori informazioni e/o richiedere l'attivazione del servizio, seleziona sulla cartina o nel menù a tendina la tua zona di residenza e fai click sul pulsante "Cerca"

cartina comunita di valle Paganella Giudicarie Val di Sole Cembra Rovereto Trento Aldeno Rotaliana KonigsbergCimone Alto Garda e Ledro Vallagarina Garniga Valle dei Laghi Alta Valsugana e Bernstol Altopiani Cimbri Val di Non Valle di Fiemme Bassa Valsugana Primiero General de Fascia

(ultimo aggiornamento: 07/10/2019)

credits | copyright e policy Provincia autonoma di Trento - Servizio politiche sociali 38121 TRENTO (Italy) - Via Gilli, 4 - Centro Nord Tre - tel. +39 0461 493800 - fax 0461 +39 0461 3801 pec: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it C.F. e P.IVA 00337460224