salta navigazione

Trentino Sociale.it - I servizi sociali in Trentino
Provincia Autonoma di Trento
carattere » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere
Sei qui: Home > Servizi alle organizzazioni > Guida ai servizi > Terzo settore > Autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei soggetti che operano in ambito socio assistenziale

Autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei soggetti che operano in ambito socio assistenziale

Autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei soggetti che operano in ambito socio assistenziale

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 9 APRILE 2918 N. 3-78/LEG

Regolamento di esecuzione degli articoli 19, 20 e 21 della legge provinciale 27 luglio 2007 n.. 13 (Politiche sociali nella provincia di Trento) in materia di autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei soggetti che operano in ambito socio assistenziale

PRIME INDICAZIONI SUL NUOVO REGOLAMENTO

Come previsto dal Regolamento in materia di autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei servizi socio assistenziali e dall'articolo 53 della l.p. 13/2007, dal giorno 1 luglio 2018 diventa efficace la disciplina concernente le autorizzazioni, gli accreditamenti e le modalità di gestione e di affidamento dei servizi di cui agli articoli 19, 20, 21, 22 e 23 della legge provinciale 27 luglio 2007, n. 13.

Da questa data non possono dunque avere applicazione le disposizioni abrogate delle leggi provinciali 31 ottobre 1983, n. 35 (Disciplina degli interventi volti a prevenire e rimuovere gli stati di emarginazione) e 12 luglio 1991, n. 14 (Ordinamento dei servizi socio-assistenziali in provincia di Trento) con riguardo alle nuove autorizzazioni, accreditamenti, affidamenti ed i progetti sperimentali e innovativi, e subentra l’applicazione del regime transitorio dettato dall’articolo 53 della legge provinciale 27 luglio 2007, n. 13 e dal suo regolamento in materia di autorizzazione, accreditamento e vigilanza dei soggetti che operano in ambito socio assistenziale.

L’efficacia delle disposizioni concernenti le autorizzazioni e gli accreditamenti di cui agli articoli 19, e 20 e 21 della legge provinciale 27 luglio 2007, n. 13 ed il regime transitorio previsto comportano una serie di collegamenti con la disciplina sull’affidamento e sulla gestione dei servizi socio-assistenziali (artt. 22 e 23).

Per chiarire l'impatto della nuova disciplina, saranno adottate Linee guida o note esplicative, criteri per i contributi previsti dalla l.p. 13/2007, modulistiche ed altri documenti, via via più specifici ed approfonditi, anche sulla base di concrete questioni di valenza generale che potranno emergere dalle Amministrazioni pubbliche e dal Terzo Settore, oltre che dalle valutazioni della Provincia. In particolare, a breve, saranno adottate le Linee guida relative al regime transitorio degli affidamenti, che avranno lo scopo di supportare, nel passaggio dalla vecchia alla nuova normativa, gli enti competenti nella gestione amministrativa dei servizi in regime di affidamento o con altre forme di sostegno.

In attesa di sviluppare per singoli focus specifici gli aspetti più salienti per l’applicazione della nuova disciplina è possibile consultare una prima esplicazione del regime transitorio di Autorizzazione e Accreditamento quale presupposto necessario per la gestione/affidamento dei servizi socio assistenziali.

All. - 1 LUGLIO 2018- REGIME TRANSITORIO.pdf (18,82 kB)

A chi posso rivolgermi?

Per sapere a chi puoi rivolgerti per avere ulteriori informazioni e/o richiedere l'attivazione del servizio, seleziona sulla cartina o nel menù a tendina la tua zona di residenza e fai click sul pulsante "Cerca"

cartina comunita di valle Paganella Giudicarie Val di Sole Cembra Rovereto Trento Aldeno Rotaliana KonigsbergCimone Alto Garda e Ledro Vallagarina Garniga Valle dei Laghi Alta Valsugana e Bernstol Altopiani Cimbri Val di Non Valle di Fiemme Bassa Valsugana Primiero General de Fascia

(ultimo aggiornamento: 05/07/2018)

credits | copyright e policy Provincia autonoma di Trento - Servizio politiche sociali 38121 TRENTO (Italy) - Via Gilli, 4 - Centro Nord Tre - tel. +39 0461 493800 - fax 0461 +39 0461 3801 pec: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it C.F. e P.IVA 00337460224