salta navigazione

Trentino Sociale.it - I servizi sociali in Trentino
Provincia Autonoma di Trento
carattere » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere

Adozione

Su "Adozione" vedi anche

Documenti/Pubblicazioni

Normative

Legge 4 maggio 1983 n. 184 |
Linee guida nazionali MIUR per inserimento scolastico |
Linee guida provinciali per l'inserimento scolastico in situazioni di affidamento familiare e adozione |
Convenzione AJA |

Link

Scuola e adozione
Legge 4 maggio 1983, n. 184 - Diritto del minore ad una famiglia
Commissione per le adozioni internazionali
Convenzione l'Aja

Voce glossario

Adozione

L’adozione tutela il diritto di ogni bambino di essere figlio: ogni bambino ha bisogno della famiglia per costruire la propria identità.

In Italia l’adozione è disciplinata dalla legge 184/83 e successive modifiche e si occupa dei bambini che si trovino in stato di abbandono, cioè definitivamente privi di assistenza morale e materiale da parte dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi.

L'adozione può essere nazionale o internazionale.

L'adozione nazionale è rivolta a bambini italiani o stranieri residenti in Italia ed è decretata dal Tribunale per i minorenni competente territorialmente.

L'adozione internazionale è rivolta invece a bambini e ragazzi residenti in uno Stato Estero che non trovano collocazione idonea all’interno della propria Nazione di origine.

A CHI MI RIVOLGO?

L’Equipe Adozione è composta da assistenti sociali e psicologhe.

E’ il punto di riferimento per tutte le coppie che intendono avvicinarsi a questo percorso e per le famiglie adottive residenti in Provincia di Trento

Fa parte del Servizio Politiche Sociali - Ufficio età evolutiva, genitorialità e centro per l’infanzia della Provincia autonoma di Trento, ha sede in Via Gilli, 3 – Trento c/o Dipartimento Istruzione – II piano.

CONTATTI:

equipe.adozione@provincia.tn.it

telefono 0461/493358

CHE COSA FA L’EQUIPE ADOZIONE?

  • Su richiesta della coppia svolge il colloquio informativo che è il primo passo per avviare il percorso adottivo;
  • organizza e conduce i corsi informativi/orientativi per le coppie aspiranti l’adozione;
  • svolge l’indagine psico – sociale su mandato del Tribunale per i Minorenni con le coppie che hanno presentato la dichiarazione di disponibilità all’adozione nazionale, internazionale o nei casi particolari previsti dall’art. 44 L. 184/83 e ss. mm;
  • incontra le coppie durante il tempo dell’attesa del bambino adottato;
  • vigila su mandato del Tribunale per i Minorenni sul buon andamento dell’inserimento del bambino adottato, in collaborazione con l’Ente Autorizzato, secondo quanto stabilito dalla L. 184/83 e ss. mm.;
  • accompagna la famiglia adottiva attraverso interventi di sostegno alla genitorialità ed al bambino adottato;
  • organizza momenti di approfondimento su tematiche specifiche inerenti l’adozione con esperti a livello nazionale;
  • organizza e gestisce momenti di confronto di gruppo tra genitori adottivi
  • offre attività di consulenza sulla tematica adottiva

CHI PUO’ ADOTTARE?

Possono adottare i coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni, o che abbiano convissuto stabilmente per almeno tre anni prima della data del matrimonio e che non si siano separati, neppure di fatto, nei tre anni antecedenti la domanda.

La legge prevede altre possibilità in casi particolare per i quali l’Equipe Adozione si rende disponibile per fornire informazioni sul caso specifico.

COME DIVENTARE GENITORI ADOTTIVI?

L’iter adottivo si avvia con un primo colloquio informativo della coppia con un’assistente sociale dell’Equipe.

Successivamente viene offerta la possibilità di aderire ad un corso informativo/formativo che intende sensibilizzare le coppie sulle tematiche dell’adozione mediante il confronto con i professionisti ed attraverso le testimonianze di coppie che hanno già adottato.

In seguito la coppia può depositare presso la cancelleria del Tribunale per i Minorenni la dichiarazione di disponibilità all’adozione nazionale e/o internazionale (istanza).

Il Tribunale per i Minorenni incarica a questo punto l’Equipe adozione di svolgere l’indagine psicosociale che dovrà essere completata entro 120 giorni.

Al termine l’Equipe redige una relazione che fornisce una descrizione della situazione attuale della coppia/famiglia, comunica i contenuti alla coppia e successivamente la invia al Tribunale per i Minorenni.

Contatti utili:

equipe.adozione@provincia.tn.it telefono 0461/493358

cancelleria TM: tribmin.trento@giustizia.it

Tel: 0461 234736 – 0461 237221

Associazione genitori adottivi e preadottivi: agaptrento@gmail.com

Natura del contributo

A chi posso rivolgermi?

Per sapere a chi puoi rivolgerti per avere ulteriori informazioni e/o richiedere l'attivazione del servizio, seleziona sulla cartina o nel menù a tendina la tua zona di residenza e fai click sul pulsante "Cerca"

cartina comunita di valle Paganella Giudicarie Val di Sole Cembra Rovereto Trento Aldeno Rotaliana KonigsbergCimone Alto Garda e Ledro Vallagarina Garniga Valle dei Laghi Alta Valsugana e Bernstol Altopiani Cimbri Val di Non Valle di Fiemme Bassa Valsugana Primiero General de Fascia

(ultimo aggiornamento: 02/02/2022)

credits | copyright e policy Provincia autonoma di Trento - Servizio politiche sociali 38121 TRENTO (Italy) - Via Gilli, 4 - Centro Nord Tre - tel. +39 0461 493800 - fax 0461 +39 0461 3801 pec: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it C.F. e P.IVA 00337460224