salta navigazione

Trentino Sociale.it - I servizi sociali in Trentino
Provincia Autonoma di Trento
carattere » riduci carattere ripristina dimensione iniziale carattere aumenta carattere
Sei qui: Home > Servizi ai cittadini > Guida ai servizi > Aiuti economici > Pensioni, assegni e indennità a favore di ciechi civili e sordomuti

Pensioni, assegni e indennità a favore di ciechi civili e sordomuti

Su "Pensioni, assegni e indennità a favore di ciechi civili e sordomuti" vedi anche

Normative

Legge provinciale 15 giugno 1998, n. 7 |

Link

Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari_cecità civile e sordomutismo
Agenzia Provinciale per l'Assistenza e la Previdenza Integrativa
Pensioni, assegni e indennità a favore di ciechi civili e sordomuti

La Provincia Autonoma di Trento eroga - attraverso l'Agenzia Provinciale per l'Assistenza e la Previdenza integrativa - aiuti economici a favore di tutti i cittadini residenti sul territorio della provincia di Trento affetti da gravi deficit sensoriali visivi e/o uditivi, purchè tali deficit non siano già stati riconosciuti dipendenti da causa di lavoro, da causa di servizio, da causa di guerra o per i quali non siano state riconosciute le provvidenze economiche previste a favore degli invalidi civili. In caso di decesso avvenuto successivamente alla presentazione della domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile e prima della effettuazione della visita medica i legittimi eredi dei soggetti aventi diritto.

Destinatari degli interventi economico-assistenziali sono i cittadini affetti da: A) cecità parziale (o con residuo visivo) che è la condizione di chi possiede un residuo visivo che, in entrambi gli occhi, non deve essere superiore ad un ventesimo (1/20), anche con l’eventuale correzione; B) cecità assoluta: che è la condizione di chi è totalmente privo della vista o di chi ha un visus ridotto alla mera percezione dell’ombra e della luce; C) sordomutismo (o sordità pre-linguale) che è la condizione di chi è affetto da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva (da 0 a 12 anni), che renda o abbia reso difficoltoso l’apprendimento del linguaggio parlato.

Come si attiva:

Se non si è in possesso del verbale medico di accertamento dello stato di cecità civile o sordità:

  • rivolgersi all'Unità operativa di Medicina Legale a Trento, viale Verona, Centro per i Servizi Sanitari (tel. 046..., oppure agli sportelli periferici per l'informazione ai cittadini della Provincia per presentare la domanda di visita per l'accertamento dello stato invalidante

Se già in possesso del verbale medico , è possibile presentare la domanda di concessione delle provvidenze economiche:

I modelli si possono trovare nel sito della Provincia alla voceModulistica

A chi posso rivolgermi?

Per sapere a chi puoi rivolgerti per avere ulteriori informazioni e/o richiedere l'attivazione del servizio, seleziona sulla cartina o nel menù a tendina la tua zona di residenza e fai click sul pulsante "Cerca"

cartina comunita di valle Paganella Giudicarie Val di Sole Cembra Rovereto Trento Aldeno Rotaliana KonigsbergCimone Alto Garda e Ledro Vallagarina Garniga Valle dei Laghi Alta Valsugana e Bernstol Altopiani Cimbri Val di Non Valle di Fiemme Bassa Valsugana Primiero General de Fascia

(ultimo aggiornamento: 19/12/2017)

credits | copyright e policy Provincia autonoma di Trento - Servizio politiche sociali 38121 TRENTO (Italy) - Via Gilli, 4 - Centro Nord Tre - tel. +39 0461 493800 - fax 0461 +39 0461 3801 pec: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it C.F. e P.IVA 00337460224